Documenti – Corte Suprema della Federazione Russa – Sentenza 20 aprile 2017 – n. 54 – anno 2017

                Dossier n. AKPI17-238 SENTENZA IN NOME DELLA FEDERAZIONE RUSSA   Mosca, 20 aprile 2017 La Corte Suprema della Federazione Russa, rappresentata dal Giudice della Corte Suprema della Federazione Russa                         Ivanenko Iu.G. (Иваненко Ю.Г.) affiancato dal Segretario                                                                     Stratienko V.A. (Стратиенко В.А.),   dopo aver ...
Altro

«Uno scandalo gli occidentali che difendono leggi liberticide»*- intervista a Massimo Introvigne – n. 54 – anno 2017

Camillo Maffia: Pagine del CESNUR bloccate dalla Aeroflot, la principale compagnia russa, ma anche nel resto della nazione secondo quanto da lei recentemente rappresentato in seguito alle critiche espresse dal Centro Studi sulle Nuove Religioni in merito alla legge che bandisce i Testimoni di Geova. Come interpreta questa reazione da parte della Russia? Massimo Introvigne: Era già successo in passato. La Russia, come fanno altri Paesi che possiamo chiamare gentilmente «diversamente democr...
Altro

Le minoranze religiose viste dall’ONU- intervista a Rita Izsàk – n. 54 – anno 2017

Liviu Olteanu: Mi piacerebbe iniziare questa intervista chiedendole di parlare del suo mandato presso le Nazioni Unite, in particolare del suo ruolo di “relatrice speciale” e, per i nostri lettori, di dirci qualcosa sulle questioni relative alle minoranze. Rita Izsák: Innanzitutto è un vero e proprio privilegio ricoprire la carica di relatrice speciale delle Nazioni Unite sulle questioni relative alle minoranze. Sono la seconda persona a occupare questa posizione, creata nel 2005. Sono un...
Altro

La libertà religiosa come bussola della politica estera – intervista a Franco Frattini – n. 54 – anno 2017

Coscienza e Libertà: Presidente Franco Frattini, alcuni dati recenti raccolti dal prestigioso Pew Research Center sottolineano come nel 2014 - la ricerca viene effettuata ogni due anni - nei 198 Paesi monitorati il 74 per cento della popolazione aveva subito delle gravi limitazioni della libertà religiosa e alti livelli di ostilità sociale legati alla religiosità. Al contempo, altre indagini, come quella compiuta dal Democracy Index nel 2016, ci dicono che nell’ultimo biennio i Paesi che nel...
Altro

La Riforma protestante, la modernità,i diritti – intervista a Adriano Prosperi – n. 54 – anno 2017

Coscienza e Libertà: Professor Adriano Prosperi, il teologo William G. Naphi ha sostenuto che la Riforma protestante, nella sua ampiezza inclusiva anche delle espressioni più radicali come gli hutteriti e i mennoniti, ha modellato il mondo moderno. Condivide questa opinione? Adriano Prosperi: Senza la Riforma, cioè senza la decisiva affermazione di Lutero relativa alla libertà del cristiano e la messa in pratica di questo principio   col rifiuto pubblico di obbedire all’imperatore Carlo V...
Altro

Riforma Protestante ed emancipazione delle donne – Debora Spini- n. 54 – anno 2017

Oggi, per la stragrande maggioranza delle chiese che si rifanno all’eredità della Riforma, l’uguaglianza di genere è un valore caratterizzante, sia per quanto riguarda la vita della chiesa sia in ogni aspetto della vita sociale e politica. A un primo sguardo sembra dunque che fra protestantesimo e presenza delle donne nella sfera pubblica esista una correlazione diretta. Non si deve però cadere nella tentazione di ricostruire una narrazione troppo ottimistica: la situazione attuale è il punt...
Altro

Martin Lutero e gli inizi della libertà di coscienza – Elena Bein Ricco – n. 54 – anno 2017

Nel delineare, in un saggio denso e suggestivo, il ritratto biografico di Lutero, Adriano Prosperi gli riconosce il merito di aver posto in primo piano la «libertà del cristiano» e di aver rivendicato l’autonomia della sua coscienza da ogni forma di sottomissione che non fosse quella dovuta alla volontà di Dio, così da affermare che «fu dalla sua eredità, dalle cose che egli fece e scrisse, che doveva spuntare poi nella cultura europea l’idea della libertà di coscienza» (1). Il luogo d’or...
Altro

Tolleranza e arte del dubbio: l’eredità di Sebastiano Castellione – Stefania Salvadori – n. 54 – anno 2017

Con la pubblicazione nel 1936 di Castellio gegen Calvin oder ein Gewissen gegen die Gewalt (1) fu subito chiaro che Stefan Zweig voleva ritrarre nei protagonisti del suo romanzo la contrapposizione fra due inconciliabili attitudini esistenziali: il fanatismo sanguinario del Riformatore ginevrino contro lo spirito tollerante dell’umanista savoiardo. E altrettanto chiaro fu che nel contesto politico europeo di quegli anni tale contrapposizione scavalcava i limiti puramente storiografici e si t...
Altro

Dalla libertà del cristiano alla libertà della chiesa – Davide Romano – n. 54 – anno 2017

Il movimento radicale in seno alla Riforma protestante Volgono ormai al termine le celebrazioni del quinto centenario della Riforma protestante (31 ottobre 1517 – 31 ottobre 2017) che hanno visto anche nel nostro Paese montare un rinnovato, e per molti versi inedito, interesse verso la storia del protestantesimo e della fede evangelica. Le librerie hanno accolto la comparsa di saggi, talvolta ponderosi, su Martin Lutero soprattutto, ma anche sul fenomeno storico della Riforma del secol...
Altro

La responsabilità sociale delle imprese multinazionali nel periodo delle sfide della mondializzazione: aprire il vaso di Pandora – Susan Kerr – n. 54 – anno 2017

La responsabilità sociale delle imprese e la libertà religiosa Questo articolo prende spunto dai maggiori studi sulla Responsabilità Sociale delle Imprese (rsi) per affermare una tendenza attuale sostenuta dalla Business and Religious Freedom Foundation (rfbf), dal Patto Mondiale delle Nazioni Unite (2014) e da autori come Clark & Snyder (2014) secondo la quale le imprese dovrebbero esprimere la loro rsi (1) attraverso la difesa e la promozione della libertà di religione e di credo, c...
Altro