Gli orientamenti della nuova amministrazione americana e le sfide del multilateralismo – Intervista a Lia Quartapelle – n. 53 – anno 2016

Coscienza e Libertà: Intanto le chiediamo un commento sull’ordine esecutivo emanato dal presidente Trump che blocca l’ingresso negli USA per le persone provenienti da 7 paesi musulmani. Lia Quartapelle: È una scelta politica da un lato inumana e dall’altro pericolosa: per combattere il fenomeno connesso con l’immigrazione clandestina e il terrorismo di matrice islamista serve la collaborazione degli Stati e poi delle persone di fede musulmana. Il «Muslim ban» o «Trump ban» o questa forma ...
Altro

Rapporto tra libertà di coscienza e responsabilità politica – Intervista a Umberto D’Ottavio – n. 53 – anno 2016

Coscienza e Libertà: Onorevole Umberto D’Ottavio, come declina lei il rapporto tra libertà di coscienza e responsabilità politica? Umberto D’Ottavio: Ho già fatto appello alla libertà di coscienza in gioventù, rifiutando di fare il servizio militare e svolgendo in alternativa il servizio civile. Non fu una decisione facile, perché la scelta dell’obiezione di coscienza richiede una forte convinzione e, soprattutto, una coerenza di comportamenti conseguenti. Nella mia vita ho cercato di con...
Altro

Diritti civili in Iran – Intervista a Pejman Abdolmohammadi – n. 53 – anno 2016

Arianne Ghersi: Ci potrebbe fare un breve excursus storico sulle libertà religiose e i diritti civili? In particolare, come sono cambiate le cose dopo la caduta dello Scià e la salita al potere di Khomeini? Pejman Abdolmohammadi: Sicuramente la questione dei diritti civili in Iran risale all’inizio del ‘900, con la Rivoluzione Costituzionale del 1906: la mashrute che ha dato il via, per la prima volta in Persia, alla concezione dei diritti civili. È stato un preludio, un inizio, dell’idea...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – La sfida del nuovo pluralismo religioso – Paolo Naso – n. 53 – anno 2016

Il tema del pluralismo confessionale si pone con forza in ogni società multiculturale e multireligiosa. Tuttavia vi sono sistemi politici che si limitano a registrarlo o a subirlo come uno dei prezzi da pagare ai processi di modernizzazione, globalizzazione e secolarizzazione; altri che, al contrario, lo assumono come un valore da affermare e tradurre in specifiche policy. La differenza è notevole e ci consente di tracciare una mappa dell’Europa che distingue diverse intensità e different...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – La libertà di religione o di credo nella cornice dei diritti di cittadinanza dell’Unione europea – Marco Ventura – n. 53 – anno 2016

Introduzione Per secoli, la lotta per la libertà religiosa in Europa è coincisa con quella per l’affrancamento da persecuzione, oppressione e diseguaglianza di persone la cui appartenenza a confessioni e religioni minoritarie determinava l’esclusione dal corpo della nazione e, di conseguenza, uno status dimidiato, donde i flussi migratori dentro l’Europa e verso paesi extra-europei. Dopo la seconda guerra mondiale, si sono affermati poco a poco, e contestualmente, il principio secondo cui...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – Crediamo davvero nella libertà religiosa? Tra narrazioni e fatti (1) – Pasquale Annicchino – n. 53 – anno 2016

Non è difficile, soprattutto nel corso degli ultimi anni, imbattersi quotidianamente in notizie che raccontano di perenni e continue violazioni dei diritti delle minoranze religiose. Sarebbe sufficiente prendere un mappamondo, farlo girare in uno dei due sensi, fermarlo e puntare il dito. Avremmo il 74 per cento di possibilità di indicare un territorio, uno Stato, nel quale si sono registrate serie violazioni del diritto di libertà religiosa. Secondo i dati del Pew Research Centre on Religio...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – Violazioni trasversali della libertà di religione o credo in Europa – Raffaella Di Marzio – n. 53 – anno 2016

Le linee Guida FoRB e il dibattito internazionale Il problema della libertà di religione e credo è continuamente al centro dell’attenzione di organismi sovranazionali. Nel 2013 l’Unione Europea ha approvato le Linee Guida FoRB (Freedom of Religion or Belief) (1) che ribadiscono il principio secondo cui la libertà di religione o credo è un diritto umano universale, protetto dall’Articolo 18 dell’International Convention on Civil and Political Rights (ICCPR). Con quest’atto l’Europa si è im...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – Populismi mediatici: il «caso» Donald Trump – Massimiliano Panarari – n. 53 – anno 2016

Una vittoria che ci ha scaraventati in quello che il quotidiano britannico The Guardian ha definito un mondo post-truth. La «post-verità» (etichetta di nuovo conio, interessante e suggestiva), che ha accompagnato l’elezione alla presidenza degli Stati Uniti di Donald Trump, è stata alimentata da varie componenti e differenti fattori, alcuni molto concreti e altri virtuali ma, come ampiamente evidente da tempo, la barriera tra le due dimensioni si è parecchio affievolita, e proprio i secondi ...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – I sistemi costituzionali europei alla prova dei populismi – Stefano Ceccanti – n. 53 – anno 2016

I sistemi funzionano male per lo scarto tra policies e politics. I sistemi costituzionali europei non funzionano tanto bene per varie ragioni. Concentrandoci solo sulle cause istituzionali, dobbiamo segnalare in primo luogo lo scarto esistente tra il livello a cui si possono prendere effettivamente decisioni efficaci (quello sovranazionale) e quello su cui si concentra il dibattito politico (quello nazionale). Se le policies più forti si possono prendere a livello europeo, ma lì manca un ...
Altro

Atti del convegno: «Le democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. L’Europa saprà ripartire da libertà, solidarietà e futuro?» – Il populismo e l’eterno ritorno dell’utopia unanimista – Loris Zanatta – n. 53 – anno 2016

Vi sono infiniti modi per definire il populismo. Così tanti che il termine è destinato a rimanere un dilemma insolubile: non si riesce a farne a meno, ma è di utilità limitata. Per ricavarne il meglio, la cosa migliore è chiedergli poco. Più che pretendere di rinchiuderlo in una definizione, di ficcarlo in una slide, mi piace limitarne la portata dandogli al massimo un potere evocativo. Chiamarlo una utopia, o nostalgia unanimista risponde a questo intento. Evocare è meno preciso ma più prof...
Altro